mercoledì 29 febbraio 2012

Bloggin day per Rossella Urru


Oggi è il bloggin day dedicato a Rossella Urru, volontaria rapita in Algeria il 22 ottobre da un gruppo armato. Il bloggin day è una giornata di sensibilizzazione per chiedere a gran voce la liberazione di Rossella Urru. Chi ha un blog può dedicare un post a Rossella oppure scrivere una semplice frase su Facebook.

http://www.rossellaurru.it/

martedì 28 febbraio 2012

Svista clamorosa o campionato falsato?


Sabato sera, in occasione della partita Milan-Juventus, il guardalinee Romagnoli (assistente dell'arbitro Tagliavento) non ha visto questo gol del Milan da parte di Muntari. La palla era entrata di quasi un metro. Eravamo al minuto 25 e il Milan già era in vantaggio per 1-0. Poteva essere il gol del 2-0 che avrebbe indirizzato la partita a favore del Milan. Lo stesso Romagnoli, nel secondo tempo, ha annullato anche una rete regolare allo juventino Matri per fuorigioco molto dubbio. La partita, per la cronaca, è terminata 1-1 e il Milan mantiene un punto di vantaggio sulla Juventus, 51 a 50 (anche se la Juventus deve ancora recuperare una partita). Ma questo episodio potrebbe decidere le sorti del campionato.

Secondo voi si è trattata di una svista clamorosa oppure pensate che il campionato sia falsato?


Lucy Lawless arrestata per proteste ambientaliste

L'attrice Lucy Lawless, protagonista della serie televisiva "Xena-Principessa Guerriera", è stata arrestata in Nuova Zelanda con altri cinque attivisti di Greenpeace, dopo che il gruppo si era appollaiato per giorni su una nave Shell per cercare di impedirle di salpare verso i mari artici. Il movimento si oppone allo sfruttamento petrolifero delle regioni artiche. Il gruppo di ambientalisti aveva abbordato la Noble Dicoverer e scalato la torre di 57 metri. La nave dovrebbe partire per trivellare tre pozzi petroliferi di esplorazione nel mare al largo dell'Alaska. Gli attivisti, attrezzati con equipaggiamento e viveri, hanno sospeso striscioni con le frasi "Stop Shell" e "Save the Arctic".

Lei stessa afferma di dover passare tutti alle energie rinnovabili e non andare in cima al mondo alla ricerca dell'ultima goccia di petrolio. L'attrice da tempo si batte per cause ambientali e nel 2009 è stata anche nominata ambasciatrice di Greenpeace, aveva poi aggiunto, ricordando di avere tre bambini: "Non voglio che i miei figli crescano in un mondo senza questi luoghi straordinari e ancora intatti, dove sia stato compromesso l'habitat degli orsi polari per spremere le ultime gocce di petrolio". I suoi ideali, però, per il momento costano il carcere; l'accusa, infatti, per la Lawless è quella di abbordaggio illegale di una nave.

L'esperta di Finanza!?

Ieri, a Roma, l'onorevole Scilipoti ha organizzato un convegno sulle "Origini del signoraggio bancario". Sono intervenuti grandi esperti di finanza, tra cui Sara Tommasi. Eccola:


Hai capito all'esperta di finanza...

Solidarietà a Luca Abbà. Libero e Il Giornale vergognosi!

Luca Abbà, uno dei leader No Tav, ieri mattina è salito su un traliccio dell'alta tensione. Spiegano i No Tav che si è trattato di un "gesto estremo di protesta per cercare di bloccare gli espropri". Non si sa ancora se ha perso l'equilibrio o se sia rimasto folgorato. Si sa solo che attualmente le sue condizioni sono critiche.

E il quotidiano Libero cosa fa? Tramite il suo sito internet, ieri ha lanciato il seguente sondaggio: "Luca Abbà, il 37enne no-Tav, fulminato su un tralicco mentre protestava: se l'è cercata?":


Un sondaggio vergognoso perchè di mezzo c'è una vita umana!

E, oggi, ci si mette pure Il Giornale. Guardate la prima pagina di stamattina del quotidiano di Sallusti:


Se Abbà è salito lassù lo ha fatto per un motivo ben preciso, e non perchè è un cretino!

lunedì 27 febbraio 2012

Caso Mills, Berlusconi prosciolto per prescrizione

Silvio Berlusconi, imputato a Milano per corruzione in atti giudiziari, è stato prosciolto per prescrizione, alla fine di una camera di consiglio durata due ore e mezza, dai giudici della decima sezione penale del tribunale al termine del processo sul caso Mills

venerdì 24 febbraio 2012

I gay? fanno schifo! durante il fascismo venivano mandati in miniera (cit.)



Giuseppe Ciarrapico: "Due gay che si baciano mi fanno schifo. Durante il fascismo venivano mandati a Carbonia, scavavano e stavano benissimo. Oggi non vale nemmeno la pena mandarceli. Io preferisco la farfallina di Belen. In Italia oggi ti devono piacere per forza i gay, ma a me piacciono le donne. Per fortuna vedo gli omosessuali una volta l'anno durante il gay pride, poi basta"

martedì 21 febbraio 2012

Addio Professore Dulbecco

Si è spento ieri, nella sua casa di La Jolla in California, Renato Dulbecco. Pioniere delle ricerche sulla genetica del cancro, era nato a Catanzaro nel 1914. Domani avrebbe compiuto 98 anni. Le sue ricerche, compiute tra gli anni cinquanta e gli anni settanta, presso il laboratorio dell’Università di Bloomington, nell’Indiana, il prestigioso California Institute of Technology (Caltech) di Pasadena, l’Istituto di virologia di Glasgow e infine il Salk Insitute di La Jolla in California, lo portarono alla scoperta del meccanismo d’azione dei virus tumorali nelle cellule animali; scoperta per la quale è stato insignito del Premio Nobel per la medicina nel 1975.

Addio Professore.

Link: chi era Renato Dulbecco?

Non ci credo

Belen e la farfalla. Porta a Porta di ieri sera

lunedì 20 febbraio 2012

Le citazioni di Giovanardi sui baci gay




Carlo Giovanardi : 'Vedere due persone dello stesso sesso che si baciano è come vedere qualcuno che fa pipì in strada'


Dopo: 'La frase sui baci gay è stata manipolata, ora mi perseguitano. I centri sociali verranno sotto casa mia a fare pipì'.

Quanto sei l eghista??

Guardate cosa ho scoperto sul giornale dei Giovani Padani


Senza parole. Anche per l'elle staccato eghista

venerdì 17 febbraio 2012

Chi guadagna 500 euro al mese è uno sfigato (cit.)



Giorgio Stracquadanio: "Non ho mai guadagnato 500 euro al mese, perchè da quando ho iniziato a studiare mi sono fatto un mazzo tanto e ho guadagnato di più per merito. Chi guadagna 500 euro al mese è uno sfigato per varie ragioni, e per fortuna sono pochi, pochissimi in Italia che hanno questi 500 euro al mese". 

giovedì 16 febbraio 2012

Ecco cosa si fa per far salire lo share!


Ieri, nella seconda serata del festival di Sanremo Belen si è presentata con uno spacco vertiginoso e, pare, senza mutande. Per chi ancora non lo avesse capito, è tutta una trovata geniale degli organizzatori per far salire lo share. Diciamocelo!

P.S. Che Belen sia una gnocca lo si sapeva, ma tutti a parlarne su internet è da pervertiti!
P.P.S. Oggi, di conseguenza, salirà anche lo share (in questo caso aumenteranno le visite) di Informare è un dovere! :)

mercoledì 15 febbraio 2012

Niente Olimpiadi a Roma nel 2020

Cade la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2020. Mario Monti ha comunicato ai rappresentanti del comitato organizzatore che non firmerà la garanzia finanziaria richiesta dal Cio. Da una parte è meglio così. Si risparmiano tantissimi soldi perchè si tratta di un investimento esagerato a fronte dei sacrifici chiesti al Paese. Londra, che ha investito oltre 30 miliardi di euro per le attuali Olimpiadi, si è amaramente pentita; ed i giochi di Atene 2004 sono stati all'origine della crisi della Grecia d'oggi. 

Gabriele Sandri: giustizia è fatta


L'11 novembre 2007, in un'area di servizio dell'autostrada, l'agente di polizia Spaccatorella sparò e uccise Gabriele Sandri, un tifoso della Lazio.

La Cassazione ha confermato la condanna a 9 anni di reclusione, per omicidio volontario, per l'agente che andrà in carcere già nelle prossime ore.

lunedì 13 febbraio 2012

Quest'uomo non è un black bloc


L'uomo che vedete in foto non è un black bloc. E' Manolis Glezos, ex partigiano, che nel 1941, sotto occupazione nazista, si è arrampicato sull'acropoli e ha tirato giù il simbolo della svastica nazista. Ieri si è recato in piazza Syntagma per protestare contro l'ennesimo piano di rigore voluto dall'Europa e l'Fmi. Dopo gli scontri è finito in ospedale. Compirà 90 anni il 9 settembre.

domenica 12 febbraio 2012

La rinascita dell’Argentina, dal baratro del 2001 alla crescita del 2012

Sono passati solo nove anni da quando l’Argentina è passata alla storia del 2001 come un Paese instabile, povero e sull’orlo del baratro, eppure, oggi la situazione è totalmente cambiata, il Paese è in crescita da un punto di vista economico, ma anche culturale e socio-politico.

Nel 2001, Fernando de la Rùa, l’ultimo Presidente neoliberale, si dimise dalla carica di Stato, per la crisi finanziaria che colpì l’Argentina, fuggendo in elicottero dal Paese per evitare il linciaggio, dopo aver dato l’ordine di sparare sulla folla in Plaza del Mayo, uccidendo una quarantina di persone.

Per quanto questa deriva sia iniziata anni prima, a Rùa va “il merito” di aver dato al Paese la spinta finale verso il baratro, avendo lui svenduto l’Argentina ai privati, principalmente stranieri, seguendo le spinte del Fondo Monetario Internazionale.

Il Presidente ruppe il patto con le classi medie, intervenendo direttamente sul portafogli dei cittadini con il “corallito”, il blocco dei conti correnti bancari. A questa intrusione dello Stato nell’economia dei privati, si è aggiunta, nei decenni di dittatura, la ferita mai chiusa dei desaparecidos, i figli dell’Argentina, un esercito di pensatori, intellettuali, liberi cittadini fatti sparire, assassinati in segreto, torturati, perché dissidenti (se ne contano 30 mila).

Ecco che, proprio l’anno della crisi, il 2001, vide la gente scendere in piazza, senza leader o bandiere, per chiedere una sola cosa: «!Que se vayan todos». A Rùa sono seguiti cinque presidenti, ma la svolta positiva è arrivata con Néstor Kirchner nel 2003 e sua moglie Cristina Fernández che, con una politica economica prudente ma redistributiva, hanno fatto scendere gli indici di povertà e indigenza a un quarto di quelli del 1990.

La Nazione ha saldato i conti con Washington, in tempi record, nel 2005. Dal 2003 il Paese cresce tra il 7 e il 10% l’anno. A sorprendere sono le stesse previsioni del Fmi che prevedono per quest’anno un’Argentina in crescita, seconda solo alla Cina.

Questa risalita economica è stata favorita dall’aumento dei prezzi dell’export agricolo all’arrivo, ma anche dalla Cina come partner economico. Degne di nota sono le politiche innovative di integrazione latino-americana adottate insieme a Brasile e Venezuela. Infatti, nel 2005 proprio la collaborazione Kirchner-Lula ha fermato il sogno americano di un mercato unico continentale, che avrebbe ridotto il Paese a un cantiere a basso costo in cui gli Usa avrebbero potuto competere ad armi pari con la Cina.

L’Argentina è oggi un Paese all’avanguardia su più fronti, dai matrimoni omosessuali, alla lotta contro i monopoli dell’informazione, alla tutela dei diritti umani. Inoltre, memori della lezione di dieci anni fa, molti beni sono stati rinazionalizzati per il bene comune, gli investimenti in educazione sono passati dal 2 al 6.5% del Pil. A confermare questi dati di crescita, ci sono poi i 200 mila argentini che, dopo essere sbarcati in Italia, pieni di speranze per un futuro migliore, nel giro di un decennio sono già tornati indietro.

Fonte: Wake Up News

mercoledì 8 febbraio 2012

Ma quale mafia!

Nel 2011 il Sindaco Vittorio Sgarbi lo ripete in continuazione: "A Salemi la mafia non esiste!", "in Sicilia la mafia non esiste più!". Fa perfino appendere dei manifesti formato maxi, con tanto di firma: "Ma quale mafia! Cittadini, ribellatevi" ...


6 febbraio 2012, viene chiesto lo scioglimento del Comune di Salemi per infiltrazioni mafiose. Vittorio Sgarbi si dimette: "Non me n'ero accorto". 

Fonte: Non leggere questo Blog!

martedì 7 febbraio 2012

Fao, 325 mila bambini rischiano la vita in Somalia

Le Nazioni Unite hanno dichiarato che non sussistono più oggi condizioni di carestia in Somalia, ma hanno comunque messo in guardia che con la siccità che colpisce il Corno d’Africa, la fame rimane una grave minaccia se non verranno prese misure per ristabilire la sicurezza alimentare.

A sottolinearlo è una nota della Fao: “secondo l’ultimo rapporto congiunto dell’Unità di valutazione della sicurezza alimentare e della nutrizione della Fao (Fsnau) e del Sistema d’allerta rapida sulla carestia (Fews Net) dell’Usaid, il numero delle persone che necessitano di assistenza umanitaria d’emergenza è calato da 4 milioni a 2,34 milioni, il 31 per cento della popolazione. Al culmine della crisi erano a rischio della vita più di 750.000 persone”.

Il rapporto ha tuttavia messo in guardia che restano ancora a rischio della vita circa 325.000 bambini somali gravemente sottonutriti. “Le ragioni principali di questo miglioramento sono state l’arrivo delle piogge attese per mesi, insieme alla massiccia distribuzione di fattori produttivi agricoli e alla grande risposta umanitaria degli ultimi sei mesi”, ha affermato il nuovo Direttore Generale della Fao Josè Graziano da Silva nel corso di una conferenza stampa tenuta a Nairobi dopo aver visitato il sud della Somalia. “La crisi non è ancora terminata però. Si potrà risolvere solo se non verranno meno le piogge e continueranno gli interventi coordinati e di lungo periodo in grado di ricostituire la capacità della popolazione locale di rispondere alle emergenze, e si riusciranno a collegare le azioni di soccorso d’emergenza allo sviluppo duraturo”, ha aggiunto sollecitando un rinnovato impegno da parte di tutta la comunità internazionale. La crisi in corso continua a gravare sull’intera regione del Corno d’Africa, con 9,5 milioni di persone che necessitano di assistenza d’emergenza in Somalia, Kenya, Etiopia, Gibuti, 3,5 milioni in meno rispetto ai 13 milioni al culmine della crisi.

Fonte: Frontierenews.it

domenica 5 febbraio 2012

Caro sindaco, è sempre colpa degli altri?

A Roma c'è stata una nevicata straordinaria che ha paralizzato la città. Il sindaco Gianni Alemanno ieri ha detto: "Chiediamo una commissione d’inchiesta perche’ non c'è stato un servizio di previsioni adeguato".

In realtà è da quasi una settimana che i bollettini meteo parlano di neve a Roma. Alemanno, che già fu criticato per l'alluvione che colpì Roma qualche mese fa, se la prenderà mai qualche responsabilità o è sempre colpa degli altri?

mercoledì 1 febbraio 2012