martedì 15 dicembre 2009

La vergognosa manipolazione su Facebook

Il principale gruppo su Facebook dedicato a Massimo Tartaglia ha superato i 50.000 fan. Oggi mi sono arrivati parecchi inviti che mi esortavano a diventare fan di Tartaglia. Ovviamente ho rifiutato. Non potrei mai diventare fan di quest'uomo. Se ancora qualcuno non l'avesse capito, condanno fermamente questo gesto di violenza. Come condanno chi è diventato fan. Nel frattempo, la procura di Roma ha avviato una indagine sui gruppi che inneggiano a Tartaglia. La decisione dell'iniziativa giudiziaria sarebbe dovuta in particolare ad alcuni messaggi ritenuti pericolosi, come "10, 100, 1000 Massimo Tartaglia" e "Berlusconi a morte". E Roberto Maroni, sta valutando di oscurare i siti Internet che incitano alla violenza.

Ma in verità c'è dell'altro. Alcuni gruppi, tra ieri e oggi, hanno cambiato il proprio nome, aggregando al suo interno gli utenti precedentemente iscritti. Ad alcuni è stata rubata l'identità degli amministratori, in altri invece questi ultimi hanno preso la palla al balzo, per guadagnare ulteriori soldi, da chiare truffe perpetrate via facebook. Un esempio: un gruppo che esprimeva solidarietà ai terremotati dell'Abruzzo è stato modificato per manifestare sostegno a Berlusconi. E tra l'altro non sono arrivate nè notifiche nè avvisi alle persone. In poche parole, sono migliaia i navigatori che si sono trovati iscritti al gruppo senza saperlo! Questo era solo un esempio, ma tanti gruppi hanno fatto lo stesso sporco gioco.

A mio parere è una cosa gravissima. Ci troviamo di fronte ad una vera e propria manipolazione dell'individuo. Manco fossimo in dittatura (se non lo siamo già). Ognuno deve essere libero di scegliere cosa parlare, scrivere, in che modo manifestare il proprio pensiero e a quali gruppi iscriversi senza essere costretto da nessuno. E' assolutamente da condannare la slealtà di certe persone che cercano di manipolare in maniera vigliacca il consenso della gente e l'informazione. Tutto ciò è vergognoso!

11 commenti:

logos nella nebbia ha detto...

Vale anche per gli iscritti al numeroso gruppo " no facebook a pagamento dal 2010" che è stato trasformato, con la stessa prassi in " solidarietà a silvio berlusconi".
Lorenzo

Anonimo ha detto...

brutta falla di facebook...io mi sono cancellata dai gruppi vecchi e non attivi...da ora in poi farò molta più attenzione quando mi iscriverò a un gruppo...potrei ritrovarmi ad inneggiare a berlusconi o mussolini!

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

spero che non sfruttino questa storia per limitare la libertà della rete
io non sono diventato fan di tartaglia nè lo farò, però credo fermamente nella libertà di ognuno di poter scegliere in assoluta libertà cosa fare e di chi diventare fan

certo, diventare fan della statuetta del duomo mi tenta :)

bruno ha detto...

Attenzione e condanna ai manipolatori di gruppi su facebbook.

Vladimiro ha detto...

Quello che ha fatto Tartaglia a Berlusconi non è neanche una piccolissima parte di quello che il presidente del Consiglio sta facendo a tutto il Popolo Italiano.
Altro che statuetta del Duomo,qua si parla della rovina di una nazione intera.
Una volta si combatteva anche a costo di perdere la vita per i diritti,oggi invece si dice: Condanno i gesti violenti.
Berlusconi ci sta violentando mentalmente,moralmente e fisicamente anche se indirettamente.
Io odio la violenza ma come ha detto Obama: se non ci fosse stata la guerra contro la Germania Nazista,ora saremmo tutti sotto ai Nazisti....

Samantha ha detto...

concordo con vladimiro

Oscar ha detto...

devono oscurare tutti i gruppi che inneggiano alla violenza!

Marilena ha detto...

il gesto di ieri è stato un qualcosa di orrendo e di quanto piu' brutto ci possa essere pero' basta ne stanno facendo un poema....scommetto che se avrebbero aggredito qualcunaltro manco ne avrebbero parlato...è questo il problema....

Gianni ha detto...

PIEGATEMI COME FACCIO AD ESSERE ISCRITTO AL GRUPPO A SOSTEGNO DI BERLUSCONI SENZA ESSERMI MAI ISCRITTO? CON TUTTA LA SOLIDARIETà PER QUALSIASI ESSERE UMANO, CHE SUBISCE VIOLENZA, LA SCELTA SE SOSTENERE O MENO DEVE ESSERE LIBERA, IN QUESTO CASO C'E MANIPOLAZIONE, IO MI CANCELLO DAL GRUPPO ANCHE SE CONDANNO QUELLO CHE è SUCCESSO, PERCHè LA LIBERTà DI SCELTA è SOPRA OGNI COSA, INVECE VENIAMO MANIPOLATI, ECCO COME HA FATTO QUESTO GRUPPO HA SUPERATO 1 MILIONE DI FAN. IO NON CI STO!!!!!!!!!

Ali Moda ha detto...

ke ipocrita il governo! ci sono un sacco di siti (italiani) ke inneggiano a sterminare i rom, gli extracomunitari, i mussulmani, gli ebrei, i meridionali (parole di fuoco contro i napoletani, rei di rubare, di puzzare, di essere tt mafiosi..), dicono le cose più assurde del tipo di accoltellarli, di ucciderli, di prenderli a bastonate.. e potrei continuare.. e non hanno mai detto nulla!!! non ti sembra ipocrisia questa andre?? e cosa dire dei comizi della lega dove i ministri invitano a bastonare gli extracomunitari e gli omosessuali o a sterminarli? e poi, guarda caso, i giorni dopo un sacco di extracomunitari e omosessuali vengono accoltellati e pestati... non è anke questa violenza? nessuno si straccia le vesti per loro?

Lina Pasca ha detto...

La violenza è da aborrire tutta. TUTTA.