martedì 8 dicembre 2009

Panettone e spumante per chi firma contro i minareti


La Lega offre panettone e spumante per dire no a moschee e minareti a Milano. Si raccolgono le firme contro la costruzione di nuovi luoghi di culto islamici nel capoluogo lombardo. E chi firma, si porta a casa i doni natalizi. E' l'ultima sparata assurda della Lega.

Matteo Salvini (una brava persona, che se vi ricordate propose le carrozze della metropolitana separate per gli stranieri) vorrebbe che Milano seguisse l’esempio della Svizzera. Poco tempo fa un referendum ha proibito i minareti (luoghi di culto per gli islamici) perché considerati simboli più politici che religiosi.

Già per la situazione in Svizzera la Lega si era fatta notare. Per Borghezio i minareti sono una minaccia da parte del fondamentalismo islamico. Per Calderoli è un fatto fondamentale per la resistenza all'islamizzazione. Castelli, infine, aveva parlato di introduzione della croce nel tricolore italiano. E adesso chi firma a Milano contro moschee e minareti viene premiato con panettone e spumante. Un gesto che sa non solo di ignoranza ma anche di intolleranza e di discriminazione.

5 commenti:

la Volpe ha detto...

questi sono pagliacci pericolosi

Pino Amoruso ha detto...

Fanno ridere!!!

Alessandro Cavalotti ha detto...

Sinceramente a me non fanno ridere per niente... Che schifo...

comunista non islamico ha detto...

siamo in democrazia c'è la libertà di espressione art 21 costituzione italiana , dovete rispettare il popolo italiano, espressa con referendum , qualsiasi esso sia .non potete offendere chi la pensa diversamente da voi !!liberta di pensiero ,..!!!anche se contrario al vostro ,gli intolleranti siete voi !!

Proiectmanager ha detto...

ti voglio tranquillizare: per firmare non servono incentivi:si firma per una causa giusta e basta.semplice no?