mercoledì 16 dicembre 2009

Siamo sicuri che solo Di Pietro e la sinistra alimentano odio e violenza?


In Italia si respira un aria pesante. Stanno descrivendo internet (Facebook in particolare) come un covo di terroristi. Stanno accusando Di Pietro e la sinistra di alimentare la violenza e l'odio nel nostro paese. Vogliono infangare la realtà.
Il clima politico nel nostro paese è già da un bel pezzo avvelenato. Da almeno 15 anni. Berlusconi e tanti esponenti del centrodestra, nel corso del tempo, hanno provocato, insultato e istigato. Vi posto qualche video e poi qualche frase.

Ecco la democrazia di Borghezio e Bossi:



Ecco l'educazione di Borghezio:



Ecco Borghezio che disinfetta gli immigrati sui treni:



Ecco Bossi che dice di imbracciare i fucili contro la canaglia romana:



Ecco il due volte sindaco leghista di Treviso Gentilini che incita la folla ad eliminare i bambini dei zingari:




Ecco Berlusconi che attaccata dei contestatori ad un comizio chiamandoli 'poveri comunisti':


Ecco Berlusconi che offende Rosy Bindi in una recente puntata di Porta a Porta:



Vi posto anche qualche frase:

Calderoli su Napoli: "Topi da eliminare con qualsiasi strumento, e non solo fingere di farlo perchè magari anche i topi votano".
Castelli a Saviano: "Ma va a ciapà i ratt...".
Brunetta sulla sinistra: "Vada a morire ammazzata".Berlusconi sui magistrati: "Per fare quel lavoro devi essere mentalmente disturbato, devi avere delle turbe psichiche. Se fanno quel lavoro è perché sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana".
Berlusconi agli elettori di sinistra: "Coglioni".
Tutto questo non è istigazione all'odio e alla violenza? Direi proprio di si.

Prendersela con il povero Di Pietro è alquanto esagerato. Parliamoci chiaro, non è che poi la sua affermazione era proprio del tutto sbagliata. In fondo un po di ragione c'è l'ha eccome. L'avvelenamento del clima politico non è certo causato da chi si oppone a questo schifo.

19 commenti:

@enio ha detto...

contro berlusconi ? certamente si, anche perchè lui è sempre stato un forcaiolo fin dai tempi della prima repubblica... io ve lo sfascio disse e non intendeva certo sodomizzarlo senza preservativo mi pare!

Alessandro ha detto...

con la scusa dell'aggressione a B e dei gruppi su facebook, vogliono già limitare la libertà di espressione su internet. spero che alla fine si risolva tutto in una bolla di sapone, altrimenti credo sarà obbligatorio tornare in piazza a protestare.

Fabio ha detto...

in realtà la questione andrebbe riportata nella sua dimensione: un problema di sicurezza, mal gestita dagli uomini della scorta di B. Infatti, non c'e' un vaccino contro la follia o la stupida'. Pazzi ce ne saranno sempre in giro, quindi l'unico modo per difendersi e' evitare i rischi, prevenire le occasioni. Quanti presidenti negli USA sono stati ammazzati? quanti leader politici al mondo hanno fatto la stessa fine? allora, non nascondiamoci dietro al dito: non e' questione di odio, non ci sono mandanti, c'e' solo la tristezza di un povero psicolabile che ha fatto un gesto inconsulto e chi doveva vigilare non ha vigilato (ma le guardie di B: perche' guardavano lui, e non la gente che gli stava intorno? voltavano le spalle al povero Tartaglia!!).
Detto questo, credo che la vera violenza e istigazione all'odio l'abbiamo vista e sentita ieri in Parlamento. Chiamare "terrorista mediatico" un giornalista e' istigazione all'odio, o no? spero che Travaglio quereli Cicchitto e che qualche giudice onesto lo punisca appropriatamente.
ops ... scusate, ho fatto il giustizialita ...

Il Blog | Attualità | Psicologia ha detto...

Ciao, un po di tempo fa abbiamo fatto uno scambio di link tra il mio (www.francescogreco.splinder.com) ed il tuo Blog, che seguo con interesse. Vorrei chiederti di fare un ulteriore scambio di link con il Blog: www.sfondicellularegratis.blogspot.com

Grazie mille per la disponibilità
Francesco

Alessandro Cavalotti ha detto...

Quoto in pieno Fabio...

Lina Pasca ha detto...

Ancora? E continui? Sempre peggio!!!! Ma non capisci che la violenza è fine a sè stessa? Ma non capisci che i violenti vanno condannati a prescindere senza neanche guardare il colore politico? Non capisci che vanno condannati i torti altrui così come i propri? Sei così accecato dall'ignoranza (intesa come non conoscenza, non come non cultura) che non ti accorgi che sei il primo ad alimentare scontri verbali sulla tua bacheca perchè avalli tesi assurde e semini il dubbio della mala fede? I violenti e gli stupidi ci sono dappertutto, sotto ogni bandiera. Ma se tu vuoi fare informazione, vera informazione, devi essere oggettivo, sentire le due campane, proporre tesi e antitesi, placare gli animi, non dar voce e spazio a malati mentali quanto o più del povero Tartaglia. Forse non te ne rendi nemmeno conto (e te lo dico con estrema serenità non con fine di polemica), ma se tu avessi agito diversamente dopo l'episodio, tutta quella violenza verbale scatenatasi nella tua pagina non ci sarebbe stata. Ricordati che violenza genera violenza, e se tu ne sei un inconsapevole artefice (inconsapevole sì, ma pur sempre artefice) non puoi neanche immaginare di fare la politica. Non sei in grado di farla nemmeno minimamente. Il politico ha delle responsabilità e deve essere in grado di assumersele. Così come non puoi permetterti di avere un blog di informazione. Il tuo è un blog di pseudo-informazione, calunnia e qualunquismo, demagogia e fanatismo. Informazione non vuol dire distruggere una figura politica ed esaltarne un'altra. L'informazione è ben altra Andrea. Mi spiace dirti queste cose e fosse solo per la tua giovane età riuscirei anche a giustificarti, ma ti esponi a portatore di una bandiera quale unica "legittima" e "salvatrice" dell'Italia, a paladino di valori che nemmeno riesci ad espletare nel linguaggio, a confondere l'art. 21 come il diritto a dire qualunque nefandezza, a condividere tesi che continui a non definire tue ma che difendi. Cerca di crescere Andrea, hai ancora tanta strada davanti. Quando l'avrai fatto, forse potremo riparlare di politica, di informazione e di civile confronto. Cose che in questo momento nel tuo blog così come nella tua mente sono completamente assenti.
Cordialmente, Lina.

Andrea De Luca ha detto...

Non sono d'accordo Lina. Ti faccio una domanda semplicissima: vorresti dire che la destra non fomenta odio e violenza?

Andrea ha detto...

dai andrèè stai girando la frittata!m dispiace dirtelo ma il tuo nn è piu un informare ma piuttosto una propaganda contro la destra!!!!!!m dispiace ma qst nn è informare!sempre contro la destra e qll d sinistra sn angeli dateci in dono dal signore dio nostro!!!daiii!!!!t stimo ma ultimamente sto leggendo certe cose assurde!!!!cmq un bacione e a presto!!

Daniela ha detto...

Non capisco una cosa: la propaganda del governo è violenta, su questo non ci sono dubbi. Lo sono i discorsi di Berlusconi quando ci chiama coglioni e lo sono le idee razziste della lega quando mette su facebook giochi all'affondo il gommone e ti ammazzo il clandestino. Violente sono anche le parole di Grillo per esempio, che sono offensive quando parla di psiconano o altro. Quando si è uomini politici o presunti tali, non si dovrebbe scendere così in basso nella scala dell'evoluzione. Sono d'accordo con Tina, quando dice che violenza genera violenza... ma perché parlare di dx o di sx? Diciamo che il clima violento che c'è in Italia ha armato la mano di un pazzo e che ora il governo - cogliendo la palla al balzo - ne fa ulteriore propaganda violenta, indirizzandola contro internet. Questi sono fatti, no? Ora ritorno alla cosa che non capisco. Perché tanti si offendono? Perché poi offendono? Anche l'offesa è madre della violenza.

Danx ha detto...

Di Pietro dovrebbe essere ancora + incazzato del solito, siccome lo additano come il mandante (ma de che!manco ce fosse stata n'azione terroristica!!quelli del nobday e i vari grillini nn hanno mai fatto male a 1mosca, cazzo!!!!!!!!) e lui ha sempre parlato aspramente ma senza mai invitare a compiere azioni violente, a differenza dei leghisti e dello stesso silvio (w mangano, sradicherò i comunisti, giudici metastasi e altre schifezze simili)

Danx ha detto...

Dimenticavo


IDVVVVVVVV

Quirino ha detto...

Caro Andrea lo posso gridare in pubblica piazza......La sinistra ha sempre creato probblemi, e di sicuro sanno solo alimentare violenza e odiio, fattene una raggione.
Questo coglione che tu chiami Onorevole non è altro che uno psicopatico colmo di Invidia e cattiveria...Ma stai tranquillo che a Papà Silvio i pettegolezzi e le cattiverie di questo coglione gli scivolano addosso..........
Ricorda di il motto di Zio Benito MOLTI nemici molto onore

Biagio ha detto...

ndrea ogni volta informare è un dovere te ne esci co sta cosa!!oppure l articolo 21 dice ecc...guarda ke nn è ke ad ogni cazzata ke dici x pararti il culo te ne vieni l' artricolo 21 dice...io ti dico solo mi vergognerei di esssere rappresentato da un coglione cm Di Pietro ke ha passato gli ultimi anni della sua vita ad attacare Berlusconi su cose...

Fausto ha detto...

ome prima cosa noi DS siamo 'nata cosa' vedi bersani ke signore .voi tenete quelli della lega ke so kiu sciemi di'''di pietro'' a voi 2 voglio dire '''FINI NE BUONO KIU' '''XKE' FORSE HA KAPITO KE OMM E' MERDA KE E' ZIO SILVIO

Nicola ha detto...

Avete rotto i COGLIONI....!!!!!

Pasqualina ha detto...

Grazie Andrea!!!

Arcureo ha detto...

Ah signùr c'è ancora gente che si rifà ai motti di Mussolini, poveretti...

Arcureo ha detto...

Comunque giusto per non dire che si fa solo vuota propaganda, QUI c'è una lista precisa e documentata delle parole calme, serene e piene d'Amore che Berlusconi e i suoi sgherri hanno riservato a chiunque non la pensasse come loro.
Così, giusto per non far credere che certe cose ce le inventiamo...

Io ho una certa età e mi ricordo come fra destra e sinistra ci siano sempre stati toni molto accesi, non è una novità, ma questo sdoganamento dell'insulto da osteria, a testa bassa, urlato, è nato con la discesa in campo di Berlusconi, che s'è tirato dietro quei signori della lega, più altra gentaglia inqualificabile.
Tempo fa né a destra né a sinistra ci saremmo MAI sognati di vedere certi ceffi da stadio ricorpire cariche istituzionali.

Danx ha detto...

Tutto sto casino, manco un gruppo di terroristi gli avesse fatto saltare l'auto.
Se ne approfittano solo per censurarci e sbattere in galera giornalisti e magistrati, A LORO, scomodi.
Complimenti a chi si rifà ai motti dell'altro pazzo.