domenica 7 novembre 2010

Il crollo a Pompei riassume la situazione dell'Italia...


A Pompei è crollata l'Armeria dei gladiatori. L'immagine è eloquente. Certo, il tempo e gli agenti atmosferici sicuramente hanno influito, ma ciò non giustifica assolutamente l'accaduto. E’ gravissimo che un bene così prezioso sia stato abbandonato e che ora nessuno si voglia assumere le responsabilità.

L’Italia è terra di arte, di archeologia e di storia, e il suo ricco patrimonio artistico e culturale è invidiato dal mondo intero. Sarà anche per questo motivo che la notizia è stata riportata dalla stampa estera. Un investimento serio sui nostri monumenti e beni storici potrebbe aiutare la nostra economia. Ma il governo ha effettuato drastici tagli al settore e ha altre cose a cui pensare. Io credo che un patrimonio come quello italiano dovrebbe essere tutelato e valorizzato. Ma ci accorgiamo che non esistono dei piani di manutenzione, non esiste un programma di valorizzazione dei beni archeologici, non vengono destinati fondi per i restauri. Tutto questo è davvero triste.

Il crollo dell’Armeria dei gladiatori a Pompei riassume perfettamente le disastrose condizioni in cui versa l’Italia...

5 commenti:

Mr.Tambourine ha detto...

Non c'è nessuno che faccia mai una controprova, indagini di verifica. Una notizia si dice e là muore.

arrgianf ha detto...

http://ilblogdeglistudenti.blogspot.com/2010/11/pompei-crolla-la-casa-dei-gladiatori.html il problema è che Presa Diretta aveva già denunciato la cosa l'anno scorso come avevo fatto notare sul blog.

Ramingo ha detto...

Ecco pronta una nuova possibile emergenza, da gestire con la protezione civile firmata B&B.

Adriano Smaldone ha detto...

hai proprio ragione adesso il guaio c'e ma di chi è la colpa???

Andrea De Luca ha detto...

Povera Italia